Home » Consigli » Lo smalto dentale – che cos’e’, come prendersene cura ed evitare eventuali problemi

Lo smalto dentale – che cos’e’, come prendersene cura ed evitare eventuali problemi

smalto-dentale

Lo smalto dentale è quella sostanza bianca translucida che ricopre la superficie dentale per uno spessore variabile tra 2.5 e 1.5 mm. Si tratta di un tessuto mineralizzato, composto in prevalenza da calcio, depositato in prismi. Lo smalto è la sostanza più dura del nostro corpo, mentre l’elasticità gli viene data dalla dentina sottostante. In questo modo lo smalto riesce a resistere alla pressione applicata durante la masticazione. Ciò non vuole però dire che lo smalto sia indistruttibile, anzi, basta una consumazione esagerata di determinati alimenti o bevande per arrecare danni spesso irreversibili. Ma vediamo quali sono i principali problemi e i loro sintomi.

Problemi:

  • white spot – segno precoce della carie
  • abrasione – dovuta a usura, masticazione, bruxismo, ma anche spazzolamento troppo vigoroso
  • erosione da acidi – cibi con pH inferiore a 5.5 danneggiano il calcio di cui è composto lo smalto. Questo processo, detto demineralizzazione, se avviene a ritmi normali, è reversibile grazie all’azione della saliva, che aiuto a rimineralizzare lo smalto. Alcune malattie possono contribuire all’erosione dello smalto, come la secchezza delle fauci, insufficiente salivazione, il reflusso gastroesofageo

Sintomi:

  • i denti ingialliscono, ovvero lo smalto si assottiglia rivelando la dentina
  • sensibilità dentale
  • superficie dentale irregolare
  • danni al dente

I problemi finora elencati si possono prevenire, con alcune abitudini sane e facili da applicare. Infatti, spesso basta cambiare il modo in cui facciamo colazione oppure applicare un pò di cura durante l’igiene orale. Ma vediamo meglio come prevenire danni allo smalto:

  • assunzione di  fluoro, che aiuta la rimineralizzazione del dente
  • evitare bibite gassate e acide, che si consiglia di consumare con la cannuccia
  • non esagerare con frutta, aceto, alimenti zuccherati e vino
  • sciaquare la bocca dopo aver ingerito cibi acidi o zuccherati
  • scegliere uno spazzolino morbido e un dentifricio non abrasivo